Home / Questione Meridionale / La “rivoluzione” nel Veneto e nel Nord parte soprattutto dalle donne e non c’è Umberto Bossi che tenga

La “rivoluzione” nel Veneto e nel Nord parte soprattutto dalle donne e non c’è Umberto Bossi che tenga

Un Convegno a  Chioggia Veneto per parlare della battaglia delle donne
DONNE PRONTE A ENTRARE NEI CDA: SANZIONI PER GLI INADEMPIENTI
MA LE DIRIGENTI SCENDONO DA 128 A 115.000

(30.09.2011/11.00) Mancano cento giorni all’entrata in vigore delle nuove norme sulle quote rosa ma l’Italia, e con lei il Veneto, è completamente impreparata a portare le quote femminili dall’attuale 7% al 20%. E le sanzioni per le società e le istituzioni inadempienti sono pesanti.
E’ il quadro che emerge dal convegno “La crisi si tinge di rosa” che si è tenuto a Chioggia: al tavolo Marina Balleello, Presidente del Consiglio Provinciale di Venezia, Elvira Bortolomiol, titolare dell’omonima azienda vinicola, Silvia Conte, Sindaco di Quarto d’Altino, Clara Peranetti, Dirigente Progetti Strategici e Politiche Comunitarie delle Regione Veneto, Tiziana Pradolini, Presidente Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili Padova, Lisa Zanardo, titolare di Top Performance Consulting. … (segue nota 1)

1-Mancano cento giorni all

2-quote rosa – lisa zanardo

3-Le donne italiane

4-Le donne italiane

About Redazione

Controlla anche

Il Presidente Mattarella ha riconosciuto a Giuseppe Carmine Soriero, l’impegno di una vita al servizio della collettività, soprattutto meridionale

  Il Capo dello Stato, on. Sergio Mattarella, ha insignito l’onorificenza di Cavaliere di Gran …