Home / News / Mostra Fotografica Pica: 61esima Regata di Amalfi

Mostra Fotografica Pica: 61esima Regata di Amalfi

61esima Regata delle Antiche Repubbliche Marinare”

 

Mostra Fotografica e presentazione volume

Brevi cenni storiciSTORIA DELLA REGATA

– L’idea di una manifestazione di carattere eminentemente storico, che potesse rievocare le fulgide imprese delle Repubbliche Marinare d’Italia, si formò, alla fine degli anni ’40 del nostro secolo, indipendentemente nelle menti di due appassionati: il pisano Mirro Chiaverini e l’amalfitano Francesco Amodio. L’atto costitutivo dell’Ente Regata delle Quattro Repubbliche Marinare fu stipulato ad Amalfi il 10 dicembre 1955. Da allora in poi ogni anno la manifestazione, che consiste nella sfilata dei cortei storici ed in una gara remiera, si svolge a turno nelle quattro città marinare
IL CORTEO di AMALFI
Il Corteo storico di Amalfi, ideato dallo scenografo Roberto Scielzo, rappresenta la società amalfitana negli anni intorno al Mille, quando la repubblica marinara campana aveva raggiunto il massimo apogeo. I costumi, di stile arabo-bizantino, sono confezionati mediante le stoffe pregiate di seta, lino, broccato, damasco importate dall’impero d’Oriente. Nel corteo sono presenti i rappresentanti delle varie classi sociali: le magistrature, tra cui il duca, i giudici, il conte di palazzo, i consoli; i militari, con i cavalieri della corte ducale, i cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, gli arcieri; il popolo, con i marinai ed i rematori. Elemento centrale del corteo è il matrimonio del figlio del duca con una nobildonna figlia di un dinasta o di un prestigioso aristocratico di un vicino principato longobardo. Con tale matrimonio veniva sancita la maggiore età raggiunta dal rampollo amalfitano (18 anni) e la sua associazione al potere politico. I cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, il cui costume è divenuto francobollo nazionale, rievocano infine il fondatore del Sovrano Ordine Militare, diventato poi di Rodi e quindi di Malta, Fra Gerardo Sasso di Scala.
LA REGATA
-E’ una gara remiera effettuata mediante galeoni, ricostruiti su modelli del XII sec., da Alvio Vaglini, spinti da otto rematori e guidati da un timoniere. Le quattro imbarcazioni, lunghe 11 metri, pesanti 760 chilogrammi ed a sedile fisso, furono varate il 9 giugno 1956 sulla Riva dei Giardini Reali e benedette dal patriarca di Venezia Angelo Roncalli. Gli scafi dei galeoni sono dipinti mediante i colori tradizionali delle quattro città marinare (Amalfi: azzurro; Pisa: rosso; Genova: bianco; Venezia: verde); presentano il castello a poppa con la bandiera di ciascuna repubblica ed hanno una polena a prua. Così Amalfi usa un cavallo alato che, insieme alla sirena, era uno dei motivi principali utilizzati per le polene delle galee medievali; Genova ha invece il drago rievocante il suo Protettore S. Giorgio; Pisa mostra l’aquila imperiale germanica a ricordo della fedele collaborazione offerta alla causa sveva e ghibellina dalla repubblica toscana; Venezia presenta il leone di S. Marco quale simbolo del suo santo protettore. Il percorso di gara è di 2000 metri in linea. Ad Amalfi la gara ha inizio dal Capo di Vettica, presso un promontorio sul quale si erge una torre vicereale del XVI sec. Il percorso avanza poi davanti alla sinuosa costa occidentale per giungere alfine ad Amalfi; dove è sistemato il traguardo, davanti alla Marina Grande ed al suggestivo sfondo del Monte Aureo, con la Torre dello Ziro, l’ex monastero di S. Lorenzo del Piano, il rione Capo di Croce, l’ex convento e la torre di S. Francesco.

TEAM GRUPPO AMALFI PER “AMALFI 2016”Equipaggio:
– Lucibello Luigi- Amendola Luigi- Infimo Fabio (Convocato dalla Nazionale Italiana di Canottaggio alle Olimpiadi di Rio 2016)- Paonessa Mario (Convocato dalla Nazionale Italiana di Canottaggio alle Olimpiadi di Rio 2016)- Liuzzi  Emanuele (Convocato dalla Nazionale Italiana di Canottaggio alle Olimpiadi di Rio 2016)- Parlato Luca (Convocato dalla Nazionale Italiana di Canottaggio alle Olimpiadi di Rio 2016)- Bellogrado Alberto- Proto  Luigi
Timoniere:
– D’aniello Enrico (Convocato dalla Nazionale Italiana di Canottaggio alle Olimpiadi di Rio 2016)
Equipaggio gozzo:
– Bellogrado Vincenzo- Caianiello Andrea – Agrillo Rosario- De riso Riccardo-  Esposito Vittorio Pio (timoniere)
Riserve:
– Spada Alfonso- Borgese FabioNota: Gli altri atleti convocati dalla Nazionale Italiana di Canottaggio alle Olimpiadi di Rio 2016 che hanno partecipato alla gara remiera di Amalfi sono Agamennoni e Stefanini dell’equipaggio di Pisa. In totale erano ben 14 gli atleti della Nazionale Canottaggio che si sono sfidati nelle acque amalfitane.
L’iniziativa 2016
L’opera editoriale 2016 costituisce il terzo volume curato da Massimo Pica. Il primo nel 2005 in occasione del cinquantenario della Regata Storica, il secondo nel 2012 in occasione dei 57 anni.Passione, innato talento e occhio attento ad ogni emozione, Massimo Pica ha curato la mostra e coordinato personalmente ed instancabilmente il team che ha realizzato il volume che viene presentato.Massimo Pica ed i suoi colleghi fotoreporter Andrea Lucibello, Michele Amoruso, Ivan Romano, Dario Salzano e Francesco Truono hanno tradotto in immagini fotografiche gesti, volti, sfumature, colori, rituali e consuetudini di questa meravigliosa pagina della nostra storia civile, culturale, sportiva, dando vita ad una variopinta e suggestiva galleria di situazioni e personaggi.
Il volume fotografico
per l’edizione 2016 è di 56 pagine anziché 48 come le precedenti pubblicazioni, il formato invece è rimasto invariato 24*29,7 cm per un totale di ben 135 fotografie. Sarà presentato il giorno 8 Agosto 2016 presso gli spazi dell’Arsenale della Repubblica di Amalfi alle ore 18:30 proprio ad Amalfi. Una parte del ricavato dalla vendita del volume fotografico sarà utilizzata per l’acquisto di un defibrillatore che sarà installato in un punto strategico della città di Amalfi.
La mostra fotografica
allestita presso gli spazi del cortile dell’Azienda di Soggiorno e Turismo di Amalfi, dove è esposto anche il Galeone di Amalfi, sarà inaugurata lunedì 8 Agosto 2016 alle ore 19. Resterà allestita per tutto il mese di agosto con ingresso gratuito. (0rari : 9-13 15-19:30). Si compone di ben 21 pannelli di diversa grandezza. Nello specifico sono 13 pannelli del formato 60*48 cm, 6 pannelli 100*100 cm e 2 pannelli 100*200 cm per un totale di 135 fotografie esposte.Mostra e volume sono patrocinati da Regione Campania, Comune di Amalfi e dal Comitato Cittadino di Regata di Amalfi.Sponsor ufficiale dell’iniziativa è:  Pasta Antonio AmatoSi ringraziano, insieme a Pasta Antonio Amato, Operadesign per la grafica e l’impaginazione del volume ed infine Travelmar e Gruppo Battellieri Costa d’Amalfi che hanno sostenuto l’iniziativa. In occasione dell’inaugurazione dell’evento, prevista appunto per giorno 8 Agosto la Travelmar metterà a disposizione gratuitamente un traghetto con partenza da Salerno alle ore 17:10 e ritorno da Amalfi alle ore 21:30.
Per prenotare i posti rivolgersi
a Massimo Pica (cell.: 327 364 7770)327 364 7770Per informazioni
Massimo Pica
Cell. 327 364 7770327 364 7770
fotomassimopica@gmail.com

About Redazione

Controlla anche

S! Anche le zone interne devono fare i conti con i rifiuti, ma lo sviluppo e la capacità di valorizzare le risorse locali, non dovranno andare in secondo piano

Venerdì 9 APRILE alle 10:00 presso la casa comunale,   il presidente della Commissione speciale Aree …