Home / News / Con il Cus Salerno, la pallavo sempre più in alto

Con il Cus Salerno, la pallavo sempre più in alto

IL CUS SALERNO ALZA LA VOCE, BATTIPAGLIA TREMA

di Mariano Ciarletta

Una partita senza possibilità di replica per la squadra femminile di Battipaglia quella combattuta contro il Cus Salerno lo scorso Venerdì, che ha visto le padrone di casa imporsi per un netto 3 a 0 contro le ospiti Salernitane. Entrambe le squadre, militanti nel campionato di 2 divisione hanno subito messo in mostra le loro credenziali tecniche dinnanzi ad un pubblico entusiasta che ha seguito gli scambi di gioco con attenzione e sostenendo le locali senza un attimo di tregua. Fin dalle prime battute si è visto un Cus Salerno diverso rispetto agli anni scorsi, una squadra unita e paziente che , con ordine e disciplina, ha messo giù in campo avversario palloni su palloni staccando in questo modo le avversarie e lasciandole a 0 nel punteggio finale.
Le ottime direttive del coach Anna Avagliano, storica allenatrice del Cus Salerno che quest’ anno con duro lavoro e sacrifici è decisa a portare in alto le sue ragazze, sono state ben ripagate fino a questo momento.
L’ Avagliano sorride compiaciuta per il lavoro delle sue allieve e si augura che il percorso continui così come è iniziato e possa concludersi nel miglior modo possibile. Nelle fasi di gioco sicuramente di spicco per la squadra del Cus è stata la centrale Giulia Rago ( classe 94) che con una tecnica pulita e da ex giocatrice di serie C ha saputo incoraggiare le compagne in momenti critici della partita e mettere a terra palloni decisivi. Altrettanto buona è stata la prestazione della schiacciatrice Emilia de Rosa ( classe 97 ) che si è dimostrata un vero martello percussore contro cui la fragile difesa avversaria ha potuto ben poco. Discrete e pulite le alzate della palleggiatrice Enza Donadio ( classe 97 ) forse la vera rivelazione di questo campionato, la Donadio palleggia in salto con disinvoltura e siamo sicuri che la sua tecnica non potrà che progredire nel corso del campionato. Buone speranze anche per Paola Barra (classe 96 ) anch’ essa decisiva in varie fasi di gioco con i suoi attacchi che hanno più volte spiazzato la difesa avversaria. Spostandoci sul lato “ difesa “ la prestazione del libero Vincenza Di Salvatore ( classe 91) non è stata per nulla deludente ma provvidenziale nel recupero di alcuni palloni “ pesanti “ per il punteggio.
Da segnalare come positive anche le prestazioni di Ginny Loria, Celentano Esther e Giulia Capolupo.
La presenza delle ragazze in panchina : Lodato, Lodato D, Grimaldi, Di Salvatore, con un tifo notevole ha dato un consistente stimolo alla squadra. La partita si chiude con un 3 a 0 per le locali ed una bruciante sconfitta per le ospiti. Il Cus Salerno conferma la seconda posizione in classifica e si avvicina decisa alla conquista del primo posto.

About Redazione

Controlla anche

Otto marzo 2020, ore 15.00, Teatro Italia di Acerra (Na), “Selezioni Eccellenza della Danza 2020”

“Selezioni Eccellenza della Danza 2020” : per il vincitore c’è un montepremi di 14 mila …