Home / News / Cultura e musica, per il cantautore Marcello Graduato, è un binomio perfetto

Cultura e musica, per il cantautore Marcello Graduato, è un binomio perfetto

Oggi, è sovente sentir parlare persone

che hanno cinque, sei, sette attività

(c’era l’ex presidente dell’Inps che ne aveva circa una ventina di incarichi)

dire che bisogna aiutare i giovani, largo ai giovani,

i giovani fanno sicuramente meglio, ecc., ecc.

Alla luce dei fatti si tratta davvero di ipocrisia

venduta a buon mercato, visto, poi, i risultati del loro agire.

Parlare dei giovani e del loro ruolo che essi potrebbero avere nella nostra società, si corre, ovviamente, il rischio di essere retorico, alla luce del modo di agire degli anziani, se poi a questo si aggiunge le scellerate scelte governative, come quelle della Fornero, che dalla mattina alla sera, senza razionalità e coerenza, viene cambia l’intero mondo del lavoro, ma di che parliamo davvero in favore dei giovani?

Il mondo del lavoro che ha come riferimento anche la cultura, spesso, è quello che subisce più colpi o controcolpi, ma fortuna ci sono giovani, con le spalle larghe, che riescono a superare molte difficoltà, come il caso giovane cantautore Marcello Graduato, 28 anni, che ho avuto modo di ascoltare e di conoscere, anche se indirettamente, che con le sue capacità canore e la sua bravura e la tanta voglia di studiare, giorno dopo giorno si fa spazio in questo delicato settore.

La sua è una bella storia.

La sua è una bella carriera che volendo la si  può approfondire leggendo i presenti allegati ( Allegato 1_ immagini di Massimo Graduato; Allegato 2_ Curriculum artistico 25 Marzo 2016; Allegato 3_ Prima Pagina; Allegato 4_ Articolo Hit Mania Magazine; Allegato 5_Articolo Il Centro; Allegato 6_ uscita Hit Mania 2; Allegato 7_ uscita Hit mania), ma anche qui sotto riportati, in forma Pdf.

La musica per Marcello è tutto, ma anche cultura. Sempre secondo Marcello, la canzone deve essere un messaggio diretto che deve emozione, anche se, a volte, l’autore sfocia in certe licenze poetiche possibili solo alle sue creazione. Marcello Graduato maneggia le note e si “nutre” di letteratura con il medesimo entusiasmo e bravura, ciò gli consente di esaltare tutte le sue capacità nel difficile, campo del mondo canoro.

I concerti di Marcello, mi raccontava chi ha avuto modo di seguito, sono coinvolgenti ed emozionanti, corredati da sequenze di immagini anche forti, a ribadire ciò ci sono le sue composizioni, questo lo induce ad un forte impegno anche sociale non a caso sin da subito ( ha inizia appena a 9 anni a fare musica) esalta la sua straordinaria sensibilità.

Marcello Graduato, è cantautore giovane, ma preparato e colto, in linea con la migliore scuola cantautorale ( vedi curriculum) della precedente generazione, quella capace di emozionare e tirare fuori brani con testi e musiche di qualità, anche impegnati e pieni di suggestioni, che arrivano dritti al cuore della gente.

Marcello è molto apprezzo per come riesce a stare con i piedi per terra, sebbene ancora i suoi tanti sogni giovanili si sono avverati, molti giovani, senza remore puntano a sfondare, in modo definitivo, nel mondo musicale, che funziona sempre e comunque come un “riccio”, senza curarsi che solo le doti personali non bastano, ma ci vogliono i sacrifici e lo studio!

Marcello è uno di quei ragazzi che oltre a sfruttare le  doti artistiche, senza, tuttavia, “riposare sugli allori, da alle sue canzoni quelle particolari emo­zioni che studiando riesce a mettere, con coerenza e logica, “su carta” i propri senti­menti, le proprie passioni, i propri sogni facendo da specchio al mondo contemporaneo.

Marcello Graduato, fin da giovanissimo ha capito che il suo futuro era la musica e che doveva abbeverarsi permanentemente alla fonte della cultura. Dico questo non per slogan, ma perché nelle “pieghe” della nostra cultura, si coltiva la speranza e la visione del futuro, senza pensare, poi, che occorre lavorare ed ancora lavorare. Un albero non cresce senza radici e le radici non portano linfa vitale al tronco se non c’è acqua.

La questione non è tanto sugli argomenti trattati nei testi delle canzoni di Marcello Graduato che  si ascoltano, più o meno interessanti e più o meno legati alle proprie personali inclinazioni, gusti e interessi. La questione è un’altra, molto più profonda ed è la propensione alla ricerca, alla curiosità, alla scoperta e, cosa ben più importante, la propensione alla conoscenza in modo autonomo e indipendente. Ci si avvicina alla cultura musicale, mossi dalla curiosità e la curiosità dovrebbe arrivare dagli stimoli che si ricevono in famiglia, a scuola, sul campetto, tra la gente, ecc.. Ma così non è da qualche tempo.

Marcello,  è  in controtendenza, continua a studiare ed a seguire l’ istinto da  bambino, ove la sensibilità e la tenerezza sono alla base, non calcolando sempre e comunque quello che fa.

Anche perché a fianco di Marcello c’è stata e c’è sempre mamma Maria Franca Sisti, che amorevolmente segue passo, passo il suo “cucciolo”, oggi ben cresciuto e che sta conquistando il successo con i sacrifici fatti anche da bambino.

Allegato 1_ immagini di Massimo Graduato

Allegato 2_ Curriculum artistico 25 Marzo 2016

Allegato 3_ Prima Pagina

-Allegato 4_ Articolo Hit Mania Magazine

Allegato 5_Articolo Il Centro

Allegato 6_ uscita Hit Mania 2

Allegato 7_ uscita Hit mania

About Redazione

Controlla anche

Per la morte di Don Carlo Papa, padre Nzuzi Bibaki scrive nel suo necrologio: caro amico e fratello maggiore, aiutaci a vivere bene sulla terra con le tue preghiere

Quando la collega Marina Baldi, mi ha chiesto di pubblicare un necrologio per per Mons …