Home / News / “Confini”: un libro di Giovanna Ardolino che mette di buono umore ed indica la strada del coraggio

“Confini”: un libro di Giovanna Ardolino che mette di buono umore ed indica la strada del coraggio

 

Giovanna, mio nipote, è una di quei parenti che ti fa sentire importante e ti da tanta carica e Dio lo sa, in questo momento, quanto ne ho bisogno.

Giovanni Ardolino

E’ scrittrice capace, una brava mamma e una moglie attenta, insomma una Donna con tanti pregi anche nelle sue molteplici sfumature e sensibilità.

La passione per la letteratura gli ha consentito di scrivere varie poesie e anche dei romanzi di successo, molto apprezzati pure dalla critica.

L’ultimo romanzo di Giovanna si intitola “Confini”, come si legge nella presentazione: << è un libro di emozioni, uniche e toccanti, che le anime vivono quando si trovano di fronte ad esperienze emotivamente estreme o apparentemente calme e che compongono il logaritmo irrisolvibile della vita>>.

Un libro che sintetizza molto bene l’animo ed i momenti particolari di uomo o donna, in particolare la donna, quando lavora ha più strade sinistrate da percorrere e il tutto lo deve fare nel miglior modo possibile: la famiglia, il lavoro, la cura di se stessa e della casa.

La cosa che più mi affascina di mia nipote Giovanna è il rispetto verso il prossimo e di ciò che ritiene giusto per sé, per la propria vita e per tutti coloro che la circonda.

Guardando il percorso della sua vita ti rendi conto che l’emancipazione femminile sul piano culturale e sociologico è una realtà, insomma un processo sempre più concreto.

Giovanna Ardolino, per il suo valore e per le sue molteplici attività, in quanto mamma, in quanto donna, in quanto moglie, in quanto lavoratrice, presso la Presidenza della Repubblica, in quanto scrittrice che lancia un segnale alla Società a cui spetta il compito, partendo da noi uomini, di valorizzare il ruolo fondamentale della donna e di aiutarla per potersi esprimere al meglio, soprattutto nel mondo del lavoro.

Sempre dalla presentazione del libro si legge: << I confini sono quei limiti di carta, che definiscono l’identità di ognuno, in cui si racchiudono pulsioni, pensieri e sentimenti talmente forti da risultare così al limite da travolgere con la loro forza tutto ciò che li circondano.

I confini sono anche quelli scelti dall’autrice che racchiude ogni emozione in un racconto breve, forma eletta per chi ha il dono di catturare lo straordinario dell’essenziale in tutta la sua potenza e restituircelo in pagine vibranti e particolarmente intense che narrano la percezione volubile dell’uomo quando si rapporta con gli altri, offrendo inevitabilmente il chiaroscuro dell’umana, irriducibile complessità>>.

Voglia ancora riportare integralmente la bellissima dedica del libro “Confini” scritta dall’autrice, che  da il senso e l’utilità del perché leggerlo: in sostanza è un libro davvero bello ed proficuo per se stessi, Giovanna scrive: << Ogni uomo dovrebbe possedere radici profonde che gli infondano il coraggio della felicità, un’anima che dia la direzione e costruisca la forza di navigare le acque tumultuose dell’esistenza e un’essenza che sveli al cuore il senso ultimo della vita annullando il limite di ciò che siamo. Dedico questo libro alle mie radici, alla mia anima, alla mia essenza>>.

Giovanni Ardolino

About Redazione

Controlla anche

Capaccio Paestum: la contrada Cafasso, con la proiezione del video mapping sulla facciata dell’ex tabacchificio, vive un Natale diverso

La svolta del Cafasso: “Natale nella contrada delle meraviglie” Qui di seguito troverete un comunicato dell’Amministrazione …