Home / News / Una serata diversa! Amici e soci Slow food si ritrovano all’insegna del buon cibo, basta una telefonata per esserci

Una serata diversa! Amici e soci Slow food si ritrovano all’insegna del buon cibo, basta una telefonata per esserci

Slow food ha determinato una vera propria rivoluzione nel sistema dei prodotti alimentari. Il suo fondatore Carlo Petrini ebbe un grande intuito, non a caso dalla sua origine ad oggi c’è stata una presa di coscienza dei produttori, con un pieno coinvolgimento della popolazione con risultati eccellenti, non a caso la produzione biologica è aumentata perché è aumentata l’agricoltura biologica. Tutto questo significa mangiare prodotti genuini ed avere meno problemi di salute.

Questo significa che l’agricoltura biologica sfrutta come fertilità prodotti naturali del suolo, ovviamente questo limita la produzione in favore della qualità. Quindi, la biodiversità dei prodotti, esclude l’utilizzo di prodotti di sintesi e degli organismi geneticamente modifica.

Come si legge nella nota della storia del movimento, Slow food nasce per la tutela e il diritto al piacere, infatti nella presentazione sul suo sito si legge: << Nata Arcigola e fondata in Piemonte nel 1986 da Carlo Petrini, Slow Food diventa internazionale nel 1989 come «Movimento per la tutela e il diritto al piacere» e un manifesto d’intenti che pone l’associazione come antidoto alla «Follia universale della “fast life”» e «Contro coloro, e sono i più, che confondono l’efficienza con la frenesia, [a cui] proponiamo il vaccino di un’adeguata porzione di piaceri sensuali assicurati, da praticarsi in lento e prolungato godimento>>.

Tra le condotte italiane, quella che nel corso degli anni, nel salernitano, si è data molto da fare è stata quella dei Picentini diretta dalla dottoressa Patrizia Della Monica.

Anche in questo periodo di calura, la condotta dei picentini non si ferma ed ecco che i buon gusta, indistintamente, possono ritrovarsi:

GIOVEDÌ SERA,                 IN TERRAZZA

Il programma prevede:

Ore 19.00

Inizio della visita guidata del caseificio;

Ore Ore 20

Inizio della cena, presso il Caseificio Ponte Molinello, in Via Serroni 44, a Giffoni Sei Casali.

Il programma prevede tanta musica, anche in sottofondo, ed ovviamente non va trascurato il panorama, mozzafiato, dei Monti Picentini.

Sinteticamente va ricordato che tra i prodotti sulla tavola vanno ricordati:

  • Antipasto Ponte Molinello, Mozzarella di bufala 250 gr, Ricottina di bufala Crudo,  Crostini di pane, bistecca alla Brace – Misto di carne porconero nostra produzione, Gelato artigianale con latte di bufala  –

Per quanto riguarda i costi sono davvero contenuti, visto la qualità dei prodotti in tavola, parliamo di 20 € per i SOCI e 22 € AMICI e conoscenti – bibite escluse!

Per esserci basta telefonare a – Patrizia 339 7906222.

About Redazione

Controlla anche

La grandiosità di Napoli “sbarca” ad Acerno, attraverso lo storico e scrittore, Amedeo Colella, con i suoi aneddoti sulla Capitale del Mediterraneo

Il ristorante “La Pergola”, con il patrocinio del Comune di Acerno, ha organizzato la 15^ …