Home / Territorio - bonifica - agricoltura / IANNUZZI: La Camera approva l’Ordine del giorno per impegnare il Governo ad assegnare finanziamenti per l’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito il Salernitano

IANNUZZI: La Camera approva l’Ordine del giorno per impegnare il Governo ad assegnare finanziamenti per l’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito il Salernitano

IANNUZZI: La Camera approva l’Ordine del giorno per impegnare il Governo ad assegnare finanziamenti per l’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito il Salernitano.

La Camera dei Deputati, con il parere favorevole del Governo in particolare del Ministro dell’Economia, ha  approvato, nell’ambito della discussione della Legge di Stabilità per il 2011, l’Ordine del giorno presentato dall’onorevole Tino Iannuzzi, Deputato del Partito Democratico, sulla gravissima situazione creatasi in tante zone della provincia di Salerno (Valle del Sele, Vallo  di Diano, Area del Tanagro, Cilento, Agro Sarnese-Nocerino, Città di Salerno) per l’eccezionale e violenta ondata di maltempo della scorsa settimana. L’Ordine del giorno impegna e vincola il Governo, con la condivisione della Camera, ad assegnare tutti “i finanziamenti occorrenti per le opere necessarie per assicurare un concreto ed efficace sostegno ai Comuni Salernitani interessati e alle imprese e alle aziende che hanno subìto danni” così ingenti, nel settore agricolo e zootecnico e in diversi altri comparti economici; nonché per ripristinare le infrastrutture danneggiate, a cominciare dall’Acquedotto del Sele, le cui condotte vanno riattivate procedendo ai relativi lavori con massima urgenza e con turni lavorativi continuati nell’arco dell’intera giornata. L’Ordine del giorno impegna il Governo ad adottare tutti i provvedimenti necessari, le misure di natura fiscale indispensabili per fronteggiare le pesanti difficoltà delle imprese e degli operatori economici, l’allentamento dei vincoli del patto di stabilità per i Comuni, con esclusione delle spese legate alle opere di recupero e di sistemazione del suolo, dei fiumi e corsi d’acqua esondati (Sele – Tanagro – Sarno). Il Governo dovrà provvedere, all’esito dell’accurato censimento dei danni, con i fondi già a disposizione della Protezione Civile o con il prossimo c.d. decreto Mille Proroghe.

Salerno, 19 novembre 2010

On. Tino Iannuzzi

About Redazione

Controlla anche

Come cambiano i tempi! Adesso, la Regione Campania non si fa “Schiaffeggiata” dal Consorzio di Bonifica di Paestum, ma reagisce con una commissione d’inchiesta

Relativamente alle elezioni al Consorzio di Bonifica di Paestum il nostro sarà un commento distaccato, …