Home / News / Emergenza idrica a Salerno: da venerdì c’è l’acqua fino alle 13, lavori termitati per l’immacolata

Emergenza idrica a Salerno: da venerdì c’è l’acqua fino alle 13, lavori termitati per l’immacolata

Termineranno entro l’8 dicembre i lavori alla condotta dell’acquedotto Basso Sele che ha lasciato senz’acqua 14 comuni della provincia di Salerno, compresi rioni popolosi della città capoluogo. Ad annunciarlo l’Assessore Antonio Fasolino, che coordina l’Unità di Crisi, direttamente sul luogo dove si stanno effettuando i lavori di riparazione. La dichiarazione è stata rilasciata durante il Tg delle ore 14.00 di LiraTv: “Nonostante le piogge di questo periodo i lavori procedono spediti e con queste condizioni pretendiamo la conclusione dell’opera ed il ritorno alla normalità per l’Immacolata”. Intanto il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ha stabilito di prolungare ulteriormente (da venerdì 3 dicembre) il periodo di erogazione dell’acqua nelle zone della città sottoposte a razionamento idrico. L’acqua pertanto sarà erogata dalle ore 6.30 alle ore 13.00 (e non più fino alle ore 11.00) nelle zone di: Mariconda, Mercatello, Pastena, Quartiere S. Eustachio, Quartiere Europa, Quartiere Italia, Picarielli, Torrione, Torrione Alto, Felline, Casarse, Lauro, Viale delle Ginestre. Si concretizza dunque un significativo miglioramento della fornitura al servizio delle utenze domestiche e commerciali. Tale risultato è stato possibile grazie ad ulteriori lavori sulla rete che hanno permesso di aumentare la riserva nei serbatoi anche in ragione del grande spirito collaborativo di tutti i salernitani che hanno evitato sprechi ed accaparramenti inutili d’acqua.  “Ringrazio ancora una volta gli operatori ed i responsabili del servizio idrico cittadino – afferma il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca – e tutti i cittadini che con grande senso di responsabilità ci stanno aiutando a superare questa emergenza. Siamo riusciti in pochi giorni a migliorare ulteriormente sia la durata oraria che la quantità dell’acqua erogata fino ai piani alti delle abitazioni. Continueremo su questa strada per alleviare sempre di più i disagi. Raccomando, comunque, di continuare a collaborare limitando al minimo indispensabile i consumi idrici e le scorte d’acqua affinché il piano di emergenza possa continuare a funzionare con efficacia”.
02/12/2010

Fonte: SalernoNotizie.it

About Redazione

Controlla anche

S! Anche le zone interne devono fare i conti con i rifiuti, ma lo sviluppo e la capacità di valorizzare le risorse locali, non dovranno andare in secondo piano

Venerdì 9 APRILE alle 10:00 presso la casa comunale,   il presidente della Commissione speciale Aree …