Home / News / “Maratona d’Estate” nei Templi di Paestum, sotto la direzione di Stefano Forti, anche quest’anno, è stato un gran successo

“Maratona d’Estate” nei Templi di Paestum, sotto la direzione di Stefano Forti, anche quest’anno, è stato un gran successo

I° concorso “Magna Graecia”, animato da un altissimo livello di danza, analizzato e raccontato da Marita Miano*

«L’esperienza di Maratona d’Estate mi è piaciuta molto. Ben vengano queste manifestazioni perché per i ragazzi sono importanti giacché hanno a che fare con tanti maestri diversi. Si confrontano tra di loro e quindi acquisiscono una grande crescita», così Alessandra Celentano al termine delle lezioni impartite al festival della danza organizzato da Stefano Forti in quel di Capaccio Paestum, location che ha incantato la donna definendola «meravigliosa». L’evento in oggetto, Maratona d’Estate, ha appena calato il sipario sulla sua quarta edizione dalla quale si trae una valutazione soddisfacente, soprattutto per il protagonista principale, ovvero l’ideatore nonché il direttore artistico Stefano Forti. Con oltre mille partecipanti, la kermesse per di più ha proposto stage e spettacoli aperti al pubblico nella magnifica valle dei templi. Nelle ultime giornate, infatti, alle lezioni di danza hanno fatto seguito le serate sul palcoscenico allestito all’interno della area archeologica di Paestum, luogo in cui sabato 30 luglio scorso il folto popolo di “Maratona d’Estate” s’è trasferito fin dal mattino per mettere in atto il I° concorso “Magna Graecia”, animato da un altissimo livello di danza. Esibizioni coreografiche ben eseguite, costumi e scenografie scelti con cura, consentendo al collaudato evento di concludere l’appuntamento 2016 in perfetto stile: «Siamo diventati una realtà, cresciamo sempre più e mi rende orgoglioso», dice Stefano Forti, compiaciuto di aver riportato a Paestum la danza di un certo spessore. «Sono felice, ricordo quando venivo qui a vedere Nureyev ed ora vi si registrano nuovamente performance di spicco». Ha ragione il direttore artistico. La nutrita platea presente agli spettacoli del suo festival ha ammirato grandi artisti, a partire dalla rassegna “Alessio Giglio”, ove oltre agli allievi danzatori partecipanti, ha ballato anche il vincitore del Premio Mab, Emilio Barone, incantando i presenti. Nel corso della serata, era prevista l’esibizione dell’ex concorrente della scuola di “Amici”, Alessio La Padula. Il ballerino però, precedentemente impegnato negli allenamenti, provando un salto è rimasto vittima di un infortunio e quindi ha dovuto rinunciare a danzare. Sul palco ci è salito ugualmente e mentre veniva acclamato, ringraziava Stefano Forti di cui ne è stato allievo e proprio a Maratona d’Estate 2015 vinse delle borse di studio con le quali è giunto sino ai provini della trasmissione di Canale 5. La serata successiva alla rassegna, poi c’è stato un gala eccezionale: nel primo tempo la programmazione di “Bentornati Italiani”, quando ballerini nati nella nostra Italia ed affermati professionisti di importanti realtà estere hanno dato vita ad uno spettacolo molto gradito. E’ stata apprezzata l’idea di riunirli sull’importante palcoscenico di Maratona d’Estate. Tra questi, perfino una ragazza battipagliese, Jasmine Cammarota del Bejart Ballet. Nella seconda parte suite del Don Chisciotte con allievi danzatori ad affiancare Ekaterina Oleynik dell’Opera di Minsk, per la prima volta sulle scene del Bel Paese, accompagnata da Armand Zazani, già dell’Opera di Tirana. Che i giovani possono realizzare i loro obiettivi è chiaro, il talento se c’è deve essere riconosciuto e promosso. Non a caso, Stefano Forti prevede borse di studio di enorme valore per i ragazzi ed anche in questa edizione appena conclusa tante ne sono state assegnate. Di certo prossimamente sentiremo parlare di altri ballerini la cui carriera s’è srotolata in seguito alla partecipazione a Maratona d’Estate, nella cui attuazione vi sono stati docenti di forte rilevanza, come Raffaele Paganini o Denis Bragatto. Quest’ultimo ha inoltre raccontato di essere grato a Stefano Forti perché è stato il primo ad invitarlo nel territorio meridionale.

*Cellulare 347 3843638347 3843638 – e-mail: mar.info@libero.it

About Redazione

Controlla anche

S! Anche le zone interne devono fare i conti con i rifiuti, ma lo sviluppo e la capacità di valorizzare le risorse locali, non dovranno andare in secondo piano

Venerdì 9 APRILE alle 10:00 presso la casa comunale,   il presidente della Commissione speciale Aree …