Home / News / Baronissi: parte l’8 e 9 febbraio con “Jennifer” di Antonello De Rosa, lo annuncia Gaetano Stella, direttore artistico di Sala Le Muse

Baronissi: parte l’8 e 9 febbraio con “Jennifer” di Antonello De Rosa, lo annuncia Gaetano Stella, direttore artistico di Sala Le Muse

Sala Le Muse, si apre il teatro di Baronissi dall’8 febbraio cinque spettacoli per la prima rassegna teatrale

di Antonio Grilletto

Una sala rinnovata con palco, luci, impianto audio e video. A Baronissi apre Sala Le Muse, struttura del Comune gestita da Animazione90 e da TeatroNovanta, presso l’Accademia del Musical e dello Spettacolo, già centro sociale “Gaetano Paolillo”. Le due realtà attive nel teatro salernitano confermano la vocazione sociale di quel luogo e una costante attenzione al territorio. E, dall’8 febbraio, al via la prima rassegna che il direttore di Sala Le Muse, Alessandro Caiazza, definisce «eterogenea» perché «sono cinque spettacoli che cercano di accontentare il gusto della maggior parte del pubblico». Si parte l’8 e il 9 febbraio con “Jennifer”, «spettacolo che ha girato tutta l’Italia con grandissimo successo con Antonello De Rosa», spiega il direttore artistico di Sala Le Muse, Gaetano Stella. Il 1° marzo, spazio alla comicità con Salvatore Gisonna, reduce dal successo di Made in Sud, con “Comico show”. Sebastiano Somma, invece, sarà il protagonista, il 22 marzo, di “Ricordi…”, uno spettacolo che ripercorre i personaggi più belli e le atmosfere più fascinose della sua vita artistica. Il 4 e il 5 aprile, TeatroNovanta produce e porta sul palcoscenico “Comicissima Tragedia”, un divertente ritorno alla farsa con protagonisti i giovani professionisti della compagnia salernitana. Il 25 e il 26 aprile, sarà la volta della Compagnia Caffè Letteatro che presenta “Su il Sipario all’Aurora” con la regia di Matteo Salsano. Il costo dell’abbonamento per i cinque spettacoli è di 40 euro ed è possibile usufruire dei bonus 18App e Carta del Docente. «Con la Sala Le Muse Baronissi si è arricchita di un nuovo spazio culturale al servizio della città – spiega il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante – il teatro è tornato protagonista nella nostra città e la stagione si presenta con proposte di qualità e con uno spazio dedicato ai giovani e alle altre realtà del territorio».

Al termine della rassegna, la Sala Le Muse si aprirà, ancor di più, alle realtà culturali e artistiche del territorio. «Ci sono tantissime compagnie giovani che hanno bisogno di spazi attrezzati professionalmente per esprimere il loro amore per l’arte, per il teatro, per la musica, per la danza», premette Gaetano Stella che annuncia l’avvio di “Teatro mi(o) diletto” che «vedrà in campo, dal mese di maggio, compagnie teatrali, gruppi musicali che, il sabato e la domenica, potranno esprimere la loro capacità artistica su un palcoscenico attrezzato in maniera professionale con luci, audio, video e avranno a disposizione anche un tecnico che li seguirà in questa meravigliosa avventura».

About Redazione

Controlla anche

Roccadaspide: si parte, via ai lavori dell’ex casa comunale anche per realizzare “l’ecomuseo virtuale”

Dalla collega Annavelia Salerno,  riceviamo: << È una giornata importante quella di oggi per la …